CISE

Nňvéra - bollettino sull'Innovazione in Romagna


Downloads

Il bollettino sull'Innovazione in Romagna

/upload/templ001/3708/id_11810_00001.jpg" CISE, Centuria e RInnova, con il supporto dell'Ufficio Stampa della Camera di Commercio di Forlě-Cesena, per la comune finalitŕ di attuare iniziative per lo sviluppo economico del territorio, hanno deciso di dar vita a nňvéra, il bollettino sull’Innovazione in Romagna. nňvéra, pubblicato a cadenza trimestrale, rappresenta uno strumento informativo condiviso per la diffusione di notizie, progetti, buone pratiche, iniziative, casi di studio, inerenti al tema dell'innovazione. Per noi l’innovazione č il futuro, č il miglioramento del presente e il superamento dei limiti del passato, č un fenomeno complesso influenzato da ogni manifestazione della realtŕ ed ogni momento del vivere. Per questo, e non solo per ragioni di efficienza, occorre un impegno condiviso e partecipato per governarlo verso obiettivi di miglioramento del benessere e della qualitŕ della vita.

Il titolo

nňvéra nasce dalla fusione di "nova" ed "era" con l'intenzione di evocare i cambiamenti e le innovazioni che si stanno affacciando all'inizio del terzo millennio. Dunque possiede un'inclinazione principale rivolta al futuro; tuttavia puň anche essere letta in chiave storica: "nňvera", a richiamare, annoverare, raccontare l'innovazione giŕ realizzata e passata alla storia, i successi e gli errori da cui imparare, l’uso fatto dall’uomo a fin di bene o a fin di male dell’innovazione, quale indispensabile bagaglio per affrontare le incognite e le sfide del nostro futuro. nňvéra si pone quindi come una sorta di anello tra passato e futuro, tra conoscenza ed aspettative, tra imprese e parti sociali, tra nuove opportunitŕ offerte dalle scienze e dalla tecnologia e miglioramento della qualitŕ della vita. E si colloca in modo “neutrale” sia rispetto a fanatismi tecnocratici, che rispetto a timori e minacce paventate a scopo precauzionale, sia rispetto a superficiali atteggiamenti di ottimismo progressista sovente frutto dell’ignoranza, sia rispetto ad inopportuni allarmismi e resistenze rispetto a ciň che č nuovo. Perché, alla base di tutto, intende promuovere la conoscenza, l’informazione corretta, il dialogo e la partecipazione consapevole di tutti gli attori sociali ed economici alla definizione degli obiettivi verso i quali finalizzare l’innovazione, sapendo che essa – da sola – non costituisce un fine, bensě un momento co-evolutivo di carattere neutro, da gestire e governare in modo democratico e non ideologico.

Download