CISE

Il software Open Source: strumento per l'innovazione e lo sviluppo


Cos'è il software Open Source

Un software si definisce Open Source quando il codice sorgente e le istruzioni interne al programma sono liberamente distribuibili a chiunque voglia prelevarlo modificarlo e distribuirlo secondo regole internazionali definite nel General Public License (GPL) che garantiscono la proprietà intellettuale. Il software Open Source trova applicazione in tutte le discipline informatiche e tra le principali applicazioni si possono citare:

  • sistemi operativi per la gestione delle reti e delle postazioni operative (Linux),
  • applicazioni di office-automation (Open Office, Mozilla, ecc.),
  • applicazioni web (Apache, Tomcat, ecc.),
  • applicazioni per l'amministrazione di siti web,
  • sistemi di supporto alle decisioni,
  • software gestionali,
  • software di controllo per l’automazione industriale,
  • virtualizzazione di server,
  • business intelligence,
  • analisi predittive,
  • ecc..

L'Open Source prevede un modello di progettazione, sviluppo e test aperto a chiunque sia interessato a collaborarvi: il modello Open Source si basa, quindi, su una comunità di professionisti ed utenti uniti dal desiderio di creare buon software. Grazie all'aumento del numero delle community e degli utenti che le animano, sono oggi disponibili sistemi maturi, affidabili e con un buon supporto in molti ambiti applicativi.

Le imprese hanno quindi la possibilità di accedere ad applicazioni frutto del lavoro di centinaia di migliaia di sviluppatori che oggi danno una risposta sufficiente alle esigenze più diffuse.